13 dicembre 2018 

L’AQUILA. Il territorio si apre alle aziende cinesi. Fulcro dell’operazione, il Tecnopolo d’Abruzzo e i Laboratori di Fisica nucleare del Gran Sasso d’Italia.
La missione rientra nel programma di incontri, in Europa e nel mondo, per instaurare una serie di rapporti con le istituzioni e le aziende, volti a stabilire collaborazioni economiche, finanziarie e tecnologiche.
Oggi sarà in visita in città una delegazione della municipalità cinese di Zibo, composta da rappresentanti istituzionali e imprenditori nel campo delle soluzioni biomedicali. L’iniziativa è promossa dai manager aquilano, Alberto Leonardis, di Almi srl, e da Davide Roncaglioni, di In3act.
La delegazione incontrerà, tra gli altri, il presidente vicario della Regione, Giovanni Lolli, il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, la rettrice dell’Università dell’Aquila, Paola Inverardi, l’amministratore delegato di Invitalia Sgr, Sergio Buonanno, ed Enrico Paolini, presidente della Saga, la società che gestisce l’Aeroporto d’Abruzzo, a Pescara.
Il programma prevede visite ad Assergi, nella sede dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare del Gran Sasso, nel Tecnopolo d’Abruzzo, all’Aquila, e nello stabilimento dell’azienda farmaceutica Dompé.
Zibo è una città di circa 5 milioni di abitanti, nella regione cinese di Shandong, «territorio che eguaglia da solo il Pil dell’Italia, presentandosi come una potenza industriale».
«L’obiettivo della missione è visitare aziende europee leader nei settori industriali rilevanti per Zibo, tra cui meccanica, navale, costruzioni, farmaceutico, tessile, vetro, ceramica, materiali avanzati e high tech», spiegano Leonardis e Roncaglioni.
«In particolare, Zibo si avvicina all’Abruzzo con l’obiettivo di prendere contatti diretti con una realtà industriale in crescita e con un territorio dove hanno già investito aziende cinesi, con l’obiettivo quindi di comprendere le modalità per la cooperazione tra Italia e Cina».
Una delle società cinesi che hanno scelto il territorio aquilano per nuovi investimenti è Zte, che ha inaugurato all’Aquila, proprio all’interno del Tecnopolo d’Abruzzo, il centro di ricerca per la sperimentazione della tecnologia 5G.
Alle 15, dopo gli incontri istituzionali, con il presidente della Regione Lolli e il sindaco dell’Aquila Biondi, è prevista una conferenza stampa nella sede del Tecnopolo d’Abruzzo, a Pile, con la delegazione cinese di Zibo.

Fonte: https://www.ilcentro.it/