–  07 Febbraio 2018 –

Costruire una piattaforma di collaborazione basata su due focus strategici per lo sviluppo del business nei rispettivi territori: Open Innovation e Incubazione. 

Questo l’obiettivo degli incontri tra Tecnopolo d’Abruzzo e Polo Tecnologico di Navacchio, frazione del comune di Cascina, in provincia di Pisa, partiti a dicembre 2017 con la visita presso il Polo toscano da parte della delegazione del Tecnopolo dell’Aquila e del promotore dell’iniziativa, Giovanni Fimiani, noto commercialista pescarese.

Nei giorni scorsi il management del Tecnopolo, Fimiani e Raffaella Di Girolamo, quest’ultima partner ed amministratore di Engel&Völkers Commercial Centro Italia, multinazionale tedesca attiva nel real estate ed investimenti, le cui competenze a supporto del business costituiscono una funzione di catalizzatore per lo sviluppo delle opportunità, hanno ricambiato l’ospitalità ricevendo la delegazione pisana, composta dal presidente del Polo Tecnologico di Navacchio Andrea Di BenedettoPiera Iorio, project manager e responsabile formazione, Simone Perna Paolo Alderigi, responsabili delle attività di  business development e open innovation.  

Oggetto dell’incontro, mettere a confronto le competenze e le specificità dei due Poli, quello pisano caratterizzato da startup e Piccole e medie imprese hi-tech, e quello aquilano, con aziende di grandi dimensioni, per avviare la costruzione di una piattaforma di collaborazione basata su due focus strategici per lo sviluppo dei territori: l’avvio di un servizio di incubazione per startup innovative nell’ambito del Tecnopolo, supportato  dall’esperienza di oltre 15 anni del Polo Tecnologico di Navacchio e l’attivazione di programmi di open innovation fra i due sistemi, che hanno caratteristiche sostanzialmente complementari in tema di domanda ed offerta tecnologica.

Questi i punti che verranno sanciti in un accordo, che prenderà forma nei prossimi giorni, attraverso un tavolo di lavoro congiunto per definire attività e tempi di sviluppo del progetto, e che avvierà un percorso sicuramente ambizioso, ma di elevato valore aggiunto per ambedue i territori coinvolti,  favorendo da un lato la crescita di un ecosistema dell’innovazione nel territorio abruzzese, e dall’altro la diffusione di know-how prodotto dal territorio pisano in termini di competenze tecnologiche e organizzative a supporto dei processi di innovazione.

Una volta definito, il progetto sarà presentato alle rispettive comunità e ai soggetti istituzionali, con il proposito di creare un vero e proprio gemellaggio fra Pisa e L’Aquila sul tema dell’Innovazione.